Proviamo Scratch

Posted on 14 ottobre 2021. Filed under: Senza categoria |

In questo articolo scriverò le mie prime esperienze con Scratch.

Lo voglio provare per curiosità, seppure scrivere programmi in questo modo io lo reputo senza senso perchè non bisogna essere programmatori per poter scrivere videogiochi o programmi del genere. E’ come tirare via un dente usando un apparecchio che può usare anche un bambino, senza conoscere cosa sono i denti, cosa fanno etc etc.

Comunque vediamo cosa è Scratch e come funziona.

Scratch è un ambiente di programmazione gratuito, con un linguaggio di programmazione di tipo grafico. Tale linguaggio, ispirato alla teoria costruzionista dell’apprendimento e progettato per l’insegnamento della programmazione tramite primitive visive, è adatto a studenti, insegnanti e genitori ed è utilizzabile per progetti pedagogici e di intrattenimento che spaziano dalla matematica alla scienza, consentendo la realizzazione di simulazioni, visualizzazione di esperimenti, animazioni, musica, arte interattiva e semplici giochi.
Il gruppo Lifelong Kindergarten del MIT Media Lab, guidato da Mitchel Resnick, e la sua società di consulenza, Playful Invention Company, con sede a Montreal, co-finanziato da quest’ultimo con Brian Silverman e Paula Bonta, ha sviluppato la prima versione desktop di Scratch nel 2003. Dal 2007, i progetti possono essere condivisi online con altri utenti, i quali possono apportare modifiche in modo cooperativo.

Il nome deriva dalla omonima tecnica dello scratch usata dagli artisti del giradischi, i turntablist, alludendo alla facilità con cui è possibile missare e remixare i progetti Scratch.

Da questa base si sono sviluppate altri progetti, per esempio Snap!, per aggiungere altre funzionalità non presenti nella versione di Scratch.

Con l’introduzione della versione 2.0 di Scratch, avvenuta il 9 maggio 2013, è diventato possibile definire blocchi utente all’interno di un progetto.Inoltre, da questa data, il sito di Scratch viene rinnovato graficamente e fornisce un editor online che consente di creare e modificare i progetti direttamente sul sito. Sia la versione offline che quella online richiedono il supporto della tecnologia Adobe Flash.

Una variante di Scratch per bambini da 5 a 7 anni è stata sviluppata sotto il nome di ScratchJr e rilasciata nel 2014.

La terza versione di Scratch è stata annunciata nel 2016 e rilasciata ufficialmente il 2 gennaio 2019. Questa versione è la prima ad essere compatibile anche con la maggior parte dei dispositivi mobili, in quanto è stata sviluppata in HTML5 e JavaScript.

Proveremo realizzare una piccola “applicazione” come questa:

image

Il sito ufficiale è https://scratch.mit.edu/

image

 

Possiamo usarlo online o scaricarlo.

Lo scarichiamo da https://scratch.mit.edu/download/

image

L’installazione è veramente semplice, non chiede nulla.

Ecco la schermata iniziale:

image

Proviamo a giocarci.

Dopo qualche prova ho visto che è facile, fluido, fatto per essere utilizzabile da chiunque. Ma tranne me che preferisco scrivere codice.

Comunque lo consiglio per chi vuole imparare a programmare; in questo modo è facile capire gli eventi, i metodi e le proprietà.

Make a Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: