Installazione e primi passi con ReactOS

Posted on 20 marzo 2021. Filed under: Senza categoria |

 

In questo articolo vedremo cosa è ReactOS, come installarlo e ci giocheremo un pò per vedere come è strutturato.

In un successivo articolo vedremo le varie funzionalità.

 

Vediamo prima cosa è ReactOS.

Da Wikipedia:

ReactOS (in precedenza conosciuto col nome FreeWin95) è un sistema operativo libero open-source che si pone l’obiettivo di essere totalmente compatibile con il codice oggetto delle applicazioni e dei driver realizzati per Microsoft Windows NT 5 e versioni successive (Windows 2000, XP, 2003, Vista, 7, 8 e 10).

Il termine è stato coniato dal fondatore del progetto Jason Filby, uno sviluppatore di Oracle Database di Durban, in Sudafrica. "OS" sta per "sistema operativo" mentre "React" sta alla disapprovazione di massa verso Microsoft e la sua posizione monopolistica e quindi alla necessità di una "Reazione". Attualmente il progetto si trova nello stadio di sviluppo alpha e gli stessi sviluppatori ne sconsigliano l’impiego per le attività di tutti i giorni a causa della sua instabilità, anche se l’85% degli obiettivi è stato raggiunto nel novembre del 2005.

Detto in mie parole, è un sistema Windows ma non della Microsoft. Man mano ch lo installeremo vedremo che assomiglia sia nell’installazione che nella grafica a un sistema Windows NT/Windows 2000. Non è un caso, infatti ReactOS è stato sviluppato facendo la “Reverse Engineering” di Windows NT e poi di Windows 8 e Windows 10.

Per chi non è programmatore, la procedura di Reverse Engineering (Ingegneria inversa) consiste nel determinare la struttura di un software (possiamo anche dire come smontare un oggetto) per poi ricreare un software con le stesse funzionalità. Che poi sia legale o meno non sta a me discuterne. Esiste comunque questo sistema operativo “Windows” ma non di Microsoft.

Vediamo ora come installarlo.

Scarichiamo la ISO dal seguente sito: https://kumisystems.dl.sourceforge.net/project/reactos/ReactOS/0.4.13/ReactOS-0.4.13-release-17-gf4da391-iso.zip

Lo scompattiamo e creiamo una nuova macchina virtuale in Virtualbox.

Le impostazioni della VM sono come nella seguente schermata:

image

 

image

La memoria ovviamente dipende dal vostro sistema host.

image

 

image

Lo lanciamo:

La prima schermata che otteniamo ricorda l’installazione del DOS/Windows prime versioni:

 VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_32_50

Selezioniamo la lingua preferita e andiamo avanti.

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_34_47

Procediamo.

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_34_59

Premiamo ancora Invio.

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_35_12

Accettiamo le impostazioni predefinite e procediamo.

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_35_29

Possiamo anche lasciare selezionato lo spazio non partizionato. Per i test può andare bene. Se avete esigenze diverse, create una o più partizioni.

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_35_42

Io per prova lascio FAT, se volete divertirvi con la partizione BRTFS selezionate quella.

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_35_53

Premiamo ancora Invio per continuare.

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_36_07

Decidiamo il nome della cartella. Inizia l’installazione vera e propria.

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_36_20

Se abbiamo nella stessa macchina (virtuale) o scegliessimo di installarli, installiamo anche il bootloader.

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_36_42

Riavviamo il sistema.

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_36_54

Facciamo partire il sistema.

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_37_13

Vengono installati ora i dispositivi.

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_37_25

 

Parte ora la configurazione guidata:

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_37_34

 

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_37_47

Clicchiamo su Avanti.

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_37_58

Cambiamo le varie opzioni internazionali.

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_38_17

Impostiamo un nome utente.

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_38_29

 

Impostano nome computer e password di Administrator.

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_38_37

Impostiamo ora data e ora.

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_38_50

Scegliamo ora il tema e poi la configurazione della scheda Ethernet.

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_39_11

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_39_23

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_39_34

Impostiamo ora il Workgroup o il Domain Name.

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_39_45

Configurazione finita. Riavviamo la macchina virtuale.

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_40_30

Installiamo eventuali driver!!!

Ecco il sistema ReactOS in esecuzione..

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_41_55

VirtualBox_ReactOS_19_03_2021_13_42_54

Nei successivi articoli scriverò la struttura del sistema e vedremo di installare dei programmi per capire la compatibilità e come funzionano.

Per ora è tutto. Arrivederci.

Make a Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...